Rinnovare l’insegnamento della fisica nella scuola secondaria di secondo grado

Settembre 2020– Maggio 2021, ore 15.30 – 18.00

A cura di Paola Falsini e Silvia Pirollo     Scuola Secondaria di secondo grado

   Lo studio della fisica, anche nel biennio, non deve ridursi all’esecuzione di esperienze di laboratorio; sì, c’è bisogno anche di questo, di far sviluppare la manualità, di insegnare a osservare e descrivere un fenomeno, a compiere misure, a presentare i dati, a scrivere una “relazione”…. Ma non ci si può fermare a questo, non deve essere questo l’unico obiettivo; infatti, a nostro avviso, non produce apprendimento significativo né formazione proporre una sequenza di esperienze senza storia, che hanno come unico legame tra loro il fare; non è poco, certamente, in una scuola “libresca” come la nostra, una scuola dove tutto s’impara dalla parola di un altro, dal manuale, dove l’obiettivo è saper ripetere la lezione con le parole e le frasi giuste. Una scuola dove gli studenti sembrano a loro agio, o comunque rassegnati, nel parlare di cose di cui non conoscono il significato (e non ci riferiamo solo alla Fisica). Ben vengano dunque le ore di laboratorio ma facciamo che non si riducano a una “successione casuale” di attività fuori da un percorso, slegate da un contesto, da un intreccio, da una narrazione che dia loro significato.

Questo approccio narrativo, servirà a costruire davvero apprendimento intorno ai concetti fondamentali della disciplina e costituirà una base sicura su cui costruire un eventuale approccio successivo, più formale e matematizzato.

   Il corso di formazione si propone, a partire da alcuni percorsi già sperimentati, di predisporre e sperimentare nuovi percorsi per il curricolo di fisica della scuola secondaria superiore e di approfondire e monitorare lo svolgimento di quelli già elaborati e sperimentati negli anni passati.

E’ previsto un numero massimo di 15 partecipanti

Sono previsti 5 incontri. Il primo verrà effettuato lunedì 21 settembre.

Il calendario degli altri incontri sarà concordato in occasione del primo incontro.

Direttore del corso:             Barbara Favati          Scuola Secondaria di secondo grado